AUGUSTO VERA e la filosofia hegeliana - Il Testo - il portale della Cultura e delle Tradizioni Popolari
Il Testo - il portale della Cultura e delle Tradizioni Popolari
Questo sito utilizza cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all’uso di tutti i cookie
Storia e Filosofia > AUGUSTO VERA e la filosofia hegeliana
 
                            Teresa Cricelli                             
                    - - -                        
ebook in PDF, pp. 430 
testo cartaceo cm. 15x21 
 
cod. ISBN 978-88-99017-16-3


Con quest’opera Teresa Cricelli intende ricostruire e approfondire il percorso filosofico seguito da Augusto Vera nel contesto della ricezione italiana del pensiero hegeliano.
Il Vera originario di Amelia (Terni) è stato un filosofo europeo, ma anche uomo politico e senatore del Regno d’Italia. Dopo gli studi compiuti a Roma, nel 1835 lasciò l’Italia per trasferirsi a Parigi, ove ricoprì la cattedra di filosofia in alcune città della Francia e poi della Svizzera.
Vera, che scriveva correttamente in francese ed in inglese così come in italiano, divenne l’artefice della diffusione della filosofia di Hegel in Europa, nonché esponente non trascurabile del sistema hegeliano in Italia.
Dall’analisi della Cricelli, emerge che Augusto Vera, come pensatore e filosofo, deve essere considerato a pieno titolo tra i più significativi rappresentanti dell’hegelismo italiano. Scopo di questo lavoro è, dunque, quello di dare il giusto riconoscimento ad una figura di pensatore che a pieno titolo si inserisce nel panorama culturale del risorgimento nazionale.
Così, scrive  Girolamo Cotroneo, la Cricelli ripensando in modo affatto nuovo il pensiero di Augusto Vera e il contesto storico-filosofico in cui si colloca, non solo rivaluta la figura di Augusto Vera, ma l’intera cultura italiana dell’Ottocento, che, non è stata soltanto un’appendice più o meno ripetitiva della grandi filosofie straniere, ma  ha fornitouna nuova e diversa immagine di quest’ultima, liberandola da quella che è stata la 'deminutio' operata su di essa, dagli stessi nostri grandi del Novecento, i quali hanno voluto vederla soltanto come una modesta premessa al neoidealismo di Giovanni Gentile o allo storicismo di Benedetto Croce.  


Teresa Cricelli è nata a Torino nel1961, ma risiede da diversi anni a Siderno. Si è laureata in Scienze dell’Educazione con 110 e Lode presso l’Università degli Studi di Messina dove ha pure conseguito il Dottorato di Ricerca in “Metodologia della Filosofia”. Ha proseguito gli studi alla Sorbonne di Parigi concentrando la sua ricerca sulla figura di Augusto Vera del quale ha recuperato e tradotto in italiano alcuni suoi saggi, scritti in lingua francese, riguardanti l’Idealismo tedesco e la giustificazione storica della Rivoluzione francese. Testi che ritroviamo in Appendice a questo volume, in cui l’autrice mette in risalto la sua rilevanza nel panorama culturale del Risorgimento nazionale e la sua influenza nel contesto dell’ortodossia hegeliana.
Con altri autori ha collaborato nella pubblicazione di due articoli scientifici apparsi nella rivista Science And  Technology For Cultural Heritage:
The Difficulty To Investigate The TurinShroud, 20 (1-1) 2011, Fabrizio Serra Editore, Pisa-
Roma, MMXI, p. 17 e Il Meccanismo Di Formazione Dell’immagine Sindonica, 21 (1-2) 2012, Fabrizio Serra Editore, Pisa-Roma, MMXI, p. 21.
Attualmente insegna storia e filosofia presso i Licei della provincia di Reggio Calabria ed è Cultore della materia in Storia della Filosofia presso l’Università degli studi di Messina.
 
in Offerta al costo di € 18,00 (20,00)
 
Aggiungi al carrello
 
Prezzo al negozio
12,00 €
 
Risparmi
1,00 €
 
Prezzo online
11,00 €
Carrello vuoto!
Totale: 0,00 €
Area Riservata
Categorie
Table 'Sql255848_3.categorie_prodotti_liv_1' doesn't exist